Fra Gioacchino Stevan

Fra Gioacchino Stevan

Original size is 257 × 512 pixels

All’età di ventisei anni entrò tra i Servi di Maria a Monte Berico come postulante. Il 3 ottobre del 1949 inizia il noviziato a Isola Vicentina, prendendo il nome religioso di Gioacchino. Desiderava essere missionario ma, colpito da meningite tubercolare, morì il 28 aprile 1949 a Isola Vicentina.

Papa Giovanni Paolo II l’8 aprile 1997 lo decretò venerabile.

Ragazzo giovane, di poca cultura, appena capace di scrivere, ha lasciato lettere, quaderni, fogli di appunti dai quali emergono le sue virtù religiose e un diario su cui era scritto:
« Mai sazierò la mia sete d’amore e di riparazione per Gesù »

(Diario di Gioacchino Stevan.)

Il corpo di fra Gioacchino è sepolto in una cripta del Santuario della Madonna di Monte Berico. Il paese natale ha voluto ricordarlo intitolandogli una via.