Convento di Santa Maria del Cengio

Santa Maria del Cengio, una comunità accogliente per ogni cercatore di vita e di senso.

Un piccolo spazio aperto, un crocevia possibile per tanti viandanti del nostro tempo, in ricerca sulle orme del Vangelo.

Uno spazio di sosta per ritrovarsi, vedere nel cuore e ripartire, accompagnati da un sapore di fraternità.

 Tutto questo nel solco della spiritualità della comunità che vi abita, i Servi di Santa Maria, un Ordine religioso nato dalla venerazione amorosa del femminile evangelico, che cerca e offre una fraternità costruita su Dio con Maria come guida. Dove la persona possa trovare la possibilità di sviluppare se stessa e ognuno, nella bellezza della sua unicità, sia riconosciuto come tempio di Dio (dalla Legenda de origine dell’ordine dei frati Servi di Santa Maria e dalla Regola di sant’Agostino, adottata dall’Ordine dei Servi).

Cercatore, viandante, pensoso per un altro modo di abitare la terra? Se vuoi, vieni. Sarai accolto con gioia!

Potrai partecipare alla nostra vita, o ad alcune attività, secondo i tuoi tempi.

La comunità ti offre:

  • La possibilità di incontri con fra Renzo (renzo-marcon@virgilio.it ) e con fra Stefano (cell. 3317579086) per un dialogo fraterno, l’accompagnamento spirituale, il sacramento della riconciliazione, un’esperienza di preghiera.
  • Tutti i venerdì – alle 20.30 – la comunità si ritrova attorno alla lettura e alla condivisione della Parola di Dio. Puoi partecipare portando con te la Bibbia.
  • Se lo desideri, la comunità ti accoglie per fare insieme un percorso di ricerca verso la vita a cui ti senti chiamato.
  • Puoi fermarti e vivere, in modo temporaneo o stabile, la vita fraterna secondo la spiritualità dell’Ordine dei Servi di Maria, per costruire insieme una comunità di fratelli e sorelle, religiosi e laici, uniti dall’amicizia.


Ti propone anche attività, iniziative,

percorsi spirituali e culturali:

 

ATTIVITA’ MENSILI

  • il primo lunedì di ogni mese dalle 15.00 alle 20.30. Un tempo di fraternità dedicato alla lettura, al servizio, alla via meditativa e al dialogo… per concludere – all’Eremo – alle 20.30 con una esperienza guidata su “pregare con il corpo”.
  • il terzo lunedì del mese – ore 20.30 . Una camminata meditativa dal chiostro all’Eremo, proposta dall’Isola che c’è [E-mail lisolakece@libero.it ] e condivisa dalla comunità.
  • l’ultimo weekend del mese, da vivere in modo alternativo e creativo, con i seguenti appuntamenti:

All’Eremo. Sabato – ore 16.30: lettura comunitaria della Parola di Dio, condivisione, silenzio orante. Cena fraterna.

All’Eremo o in Convento. Domenica – ore 9.30 – 12.00. Approfondimento della Parola attraverso le arti e i testi sacri delle differenti tradizioni religiose. Pranzo fraterno. Ore 16.00, prova di canto; ore 17.00, celebrazione dell’Eucaristia.

 ATTIVITA’ PERIODICHE

“Sui Sentieri Della Parola”

Laboratori di studio, di attività manuali e artistiche, di contatto con il Creato, pensati come cantieri aperti, a cui chiunque può partecipare e portare contributi. Le attività proposte periodicamente sono le seguenti:

  • Passi di Luce: incontri di riflessione e condivisione, a partire da testi scelti, la cui periodicità e i cui temi sono ispirati dal calendario liturgico.
  • Per voce di donna: eventi e laboratori di studio sull’esperienza femminile della vita e di Dio, ascoltata come parola autorevole in grado di aprire squarci luminosi sul Vangelo e sul domani.
  • Il cammino del cuore: “trekking biblico” per riscoprire il senso del pellegrinaggio e rilanciarlo in un’ottica nuova, adatta alle attese degli uomini e delle donne di oggi. Prossimo trekking dal 30 settembre al 2 ottobre 2016.
  • I colori del tempo: laboratorio di pittura durante il quale si lavora sul colore, nella sua essenza, come mezzo attraverso il quale giungere al risveglio della nostra capacità immaginativa, allargando lo sguardo alla bellezza del processo creativo.
  • Leggere meglio per leggersi dentro: laboratorio di apprendimento delle tecniche di lettura espressiva di brani biblici, poesie e testi in prosa, per sentirli vivi, in modo che possano risuonare di nuovi significati anche alla luce della propria vita.

[Programma su www.smariadelcengio.it.E-mail sentieriparola@gmail.com ]

[subpage-view]