L’amore di Dio è la rosa senza perché. Amatevi gli uni gli altri. Nella reciprocità, guardandovi negli occhi, faccia a faccia. Giovanni 13,31-35 Quando Giuda fu uscito [dal cenacolo], Gesù disse: «Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà…

Ascolterò la sua voce non per ossequio od obbedienza, non per seduzione o paura, ma perché come una madre, lui mi fa vivere. Giovanni 10,27-30 In quel tempo, Gesù disse: «Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. Io do loro la vita eterna e non andranno perdute…

È commovente l’umanità del Risorto: implora amore, amore umano. Può andarsene, se è rassicurato di essere amato. L’affetto almeno, se l’amore è troppo; l’amicizia almeno, se l’amore ti mette paura. «Pietro, un po’ di affetto posso averlo da te?». Gv 21, 1-19 In quel tempo, Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade….

Pensavamo che la risurrezione avrebbe richiuso i fori dei chiodi. Invece no: essi sono il racconto dell’amore scritto con l’alfabeto delle ferite, incancellabili come l’amore stesso. La Croce è il perchè, il senso. Gv 20, 19-31 La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i…

 Il segno che farà credere le donne è un altro: “Ricordatevi come parlò quando era in Galilea”. Ed esse si ricordarono delle sue parole. E tutto esplode: le donne credono, perché ricordano. Credono per la parola di Gesù, non per quella degli angeli. domenica di PASQUA anno C Luca 24,1-12 Il primo giorno della settimana, al mattino presto [le…

E mentre i credenti di ogni fede si rivolgono a Dio e lo chiamano nel tempo della loro sofferenza, i cristiani vanno a Dio nel tempo della Sua sofferenza.  Gesù entra nella morte e la attraversa. E a Pasqua ci prende dentro il vortice del suo risorgere. Domenica delle Palme Anno C In quel tempo,…

Pubblichiamo la riflessione personale che alcuni laici, alternandosi, presentano al posto dell’omelia ogni prima domenica del mese, durante la liturgia delle 10,30 in Convento. 7 Aprile 2019 Testimonianza al Convento nella V domenica di quaresima a cura di Marta Telatin Gv 8, 1-11 L’OLTRE La lettura di questa domenica ci porta a riflettere su dei temi molto…

Eccolo il maestro vero, che non condanna e neppure assolve, ma libera il futuro, cambia non il passato ma l’avvenire. E si rivolge alla luce profonda di quella creatura. Le dice: «Donna, tu sei capace di amare, tu puoi amare bene, amare molto. Questo tu farai…». Giovanni 8, 1-11 In quel tempo (…) gli scribi…

© 2016 S.Maria del Cengio - Comunità dei Servi di Maria
Top
Seguici su: