CAFFÈ SOSPESO ☕️📖
sul Vangelo di sabato 16 maggio.
Se vuoi, è per te. Per tutti.

CONTROMANO DALLE PARTI DI GESÙ

Gv 15, 18-21
Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo, poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia. Vi perseguiteranno, come hanno perseguitato me.

Mistero dell’odio, che mi inquieta e mi fa patire. Mysterium iniquitatis. Che riemerge anche in questi giorni negli “odiatori” dei social, i “leoni da tastiera”, che spargono veleno e disprezzo e minacce contro gli ingenuamente buoni. Contro i piccoli “miglioratori” del mondo.
Voglio essere anch’io NIENT’ALTRO CHE UN PICCOLO “MIGLIORATORE” del mondo.
Sociologi e storici tentano spiegazioni razionali al mistero del male, delle persecuzioni, del numero crescente dei martiri, ma restano alla superficie.
Io credo che la risposta si possa trovare solo dalle parti di Gesù (prima di voi il mondo ha odiato me; hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi); dalla parte dei profeti, prima e dopo di lui; dalla parte della croce, il mezzo più scandalosamente povero e illogico che ha scelto, “l’idiozia della croce” (S. Fausti), che è ancora scandalo e follia.
“Vuoi vincere il male? Prendi tu il potere e governa!” suggerisce il diavolo a Gesù. Ma lui non vuole governare gli uomini, vuole liberarli. E libera dal male prendendolo e patendolo su di sé, con la croce.
Ricordo il dialogo con un monaco copto, in Egitto: Ma tu, voi non avete paura dei fondamentalisti? Sì, mi rispose, ho paura. Ma… che cristianesimo sarebbe senza la croce?
“Voi, miei discepoli siete nel mondo, ma non del mondo, siete nel sistema ma non del sistema”. In altre parole: “ci sono due mondi, noi siamo dell’altro” (Cristina Campo), “un altro mondo è possibile” (Abbé Pierre).
Noi ne siamo i miglioratori. Siamo degli ingenui? Ma io mi ripeto: BEATI GLI INGENUI! DIO E IL FUTURO CAMMINANO CON LORO.
E mi aspetto che i cristiani qualche volta accarezzino il mondo in contropelo (L. Sciascia), che risalgano controcorrente come i salmoni la china della disonestà, che vadano contromano rispetto alla violenza e all’inganno.
Mi auguro che i cristiani, e io per primo, possiamo godere una misteriosa, audace beatitudine: BEATI GLI OPPOSITORI! Beati coloro che hanno amore libertà e coraggio per opporsi a quanti rendono malata la terra.

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2016 S.Maria del Cengio - Comunità dei Servi di Maria
Top
Seguici su: