CAFFÈ SOSPESO ☕️📖
sul Vangelo di venerdì 15 maggio.
Se vuoi, è per te. Per tutti.

MADRE CHIESA FELICE

Gv 15,12-17
Nessuno ha un amore più grande di questo, dare la vita per i propri amici.

Nel Vangelo di Gesù il verbo amare si traduce sempre con un altro verbo, semplice, fattivo, concreto: dare. “Il Padre ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio”. “Chi avrà dato anche solo un bicchiere d’acqua fresca per amore mio…”
Avevo fame e mi hai dato, avevo sete e mi hai dato, ero nudo e mi hai dato… Dare che cosa? TUTTA LA VITA E PICCOLE COSE, con dentro molto cuore.
Anzi, amare sembrerebbe più una questione di mani, che non un affare di cuore o di emozioni.
Chi ti ama davvero? Chi ti coccola, ti riempie di moine, di parole dolci, di regali o di cose? No! Ma chi ti da vita, aggiunge vita, aumenta, accresce vita in te. “Ti ama davvero chi ti spinge, ti obbliga a diventare tanto, infinitamente tanto, a diventare il meglio di ciò che puoi diventare” (Rainer Maria Rilke).
Così i genitori con i loro figli: non devono riempirli di cose, ma aprire loro GRANDI ORIZZONTI e GRANDI ALI; confortarli ma poi incalzarli a dare il meglio di sé, a far fruttare i talenti, a seguire la loro vocazione.
Anche quando sembrerà che si dimentichino di noi.
“Vi ho scelti perché andiate e portate frutto e il vostro frutto rimanga”. La morale evangelica non è quella dell’obbedienza ai precetti o della purezza di chi è senza difetti, ma è L’ETICA DELLA FECONDITÀ DI FRUTTI; delle mani colme di pane da donare e non tanto delle mani mantenute pulite. Una vita prolifica. Una morale da “ospedale da campo”. Che come in tutti gli ospedali incontra persone ferite, sangue, sporco, virus, piaghe e anche bestemmie, ma non giudica nessuno, e si prende cura di tutti.
Sogniamo cristiani che siano autorevoli non per la dottrina o la vita irreprensibile, ma per la misericordia verso i poveri.
UNA CHIESA AUTOREVOLE PERCHÉ SI ABBASSA, PULISCE, LAVA, SOLLEVA, paga in proprio come il samaritano buono.
Il mondo non ha bisogno di giudici ma di samaritani. Di poeti e di innamorati.

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2016 S.Maria del Cengio - Comunità dei Servi di Maria
Top
Seguici su: